Letture stregate: Città sommersa di Marta Barone

Un libro denso, intenso ma mai opprimente, una prosa calibrata, studiata ma mai erudita, un senso del tempo da montaggio cinematografico ed una panoramica di Torino davvero inusuale, quanto accattivante.

Emma Barone riscopre la sua Torino attraverso gli atti giudiziari che riguardano il padre (L.B.), un vero personaggio nel libro come nella vita dell'autrice, con una lucidità di vedute che mi ricorda tanto Benedetta Tobagi.
Nuove scrittrici doc crescono!

Mi era intollerabile pensare a quanto era andato perduto: volevo tutta la vita, nella sua interezza concreta, volevo salvare tutto pur sapendo che non era possibile. L’unicità, la complessità irripetibile di un’onda marina tra le altre. Di un giorno dimenticato della vita di un umano; di un suo solo battito di ciglia. E allo stesso tempo: quante ore, giornate, conversazioni, incontri inutili o marginali si assommano a una vita?

Marta Barone
Mistero amaro che non abbia vinto lo Strega

Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2021
Articoli Correlati:

Letture stregate: Città irreale di Cristina Marconi

Libri

Letture stregate: Città irreale di Cristina Marconi

Letture stregate: La straniera di Claudia Durastanti

Libri

Letture stregate: La straniera di Claudia Durastanti

Letture stregate: La ferocia di Nicola Lagioia

Libri

Letture stregate: La ferocia di Nicola Lagioia

Che cosa stai cercando?