ricetta
Accedi per salvare tra i tuoi preferiti
Ricetta detox: Tartare di topinambur con tuorlo d'arancia
Difficoltà
Bassa
Preparazione
1 ora e mezza
Elenco Ingredienti: 

450 g topinambur
    4 g 1 foglio di gelatina
       1 arancia
       1 baccello di vaniglia
       1 limone
Prezzemolo tritato - zucchero - olio extravergine di oliva - sale - pepe nero
 

preparazione

Mettete a reffreddare il frigorifero 4 stampini semisferici di 20 ml di capacità. Ammollate in acqua fredda la gelatina. Spremete l'arancia e ricavate circa 100 g di succo; versatelo in una pentolina e portatelo a bollore, aggiungete poi un cucchiaino da caffè di zucchero e poco sale.
Strizzate la gelatina, aggiungetela al succo d'aranzia bollente e mescolate bene per farla sciogliere, spengete e lasciate raffreddare.
Versate il succo negli stampini e riempiteli quasi fino all'orlo, poi metteteli in frigorifero per circa un'ora.
Sbucciate i topinambur e metteteli mano a mano nell'acqua fredda. Tagliateli prima a fettine, poi a strisce, quindi a pezzettini, rimettendoli a bagno in acqua fredda per non farli annerire. Aprite il baccello di vaniglia e raschiate i semi con la punta di un coltello, raccoglieteli in una ciotola con la scorza grattugiata del limone, sale, pepe nero e 4 cucchiai di olio. Scolate il trito di topinambur, asciugatelo, conditelo con il condimento alla vaniglia ed un cucchiaio di prezzemolo tritato. Distribuite il trito di topinambur nei piatti aiutandovi con un anello tagliapasta.
Sformate le gelatine rotonde, accomodatele sulle tartare a mo' di tuorlo finto, completate con una manciata di pepe e servite. 

Ricetta
Ricetta sana: Pastiera di farro
Ricetta
Ricetta sanamente creativa: Strudel salato con cappuccio e mela
Ricetta
Ricetta post natalizia: Crumble di panettone e ananas al tè